14 Luglio 2009 - Magri si aggiudica il primo memorial Daniele Boschetti al TC Bondeno

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Mattia Magri, bondenese 15enne tesserato col T.C. Siro Bologna, ha iscritto il suo nominativo nell’albo d’oro del 1° Memorial Daniele Boschetti, il torneo under 16 di singolare maschile organizzato dal circolo tennistico matildeo lo scorso week end a ricordo del suo vice presidente. In finale Magri ha superato il favorito Andrea Magossi (T.C. Marfisa FE) per 6/2, 6/3, mostrando notevoli miglioramenti sotto ogni aspetto, in particolare su quello tattico e della gestione del match. Pronostici mantenuti, invece, fino alle semifinali, con le quattro teste di serie in lizza per la vittoria: Magossi batteva Perelli (T. Frescobaldi FE) per 6/4, 6/3; Magri, invece, sorprendeva Lorenzoni (T.C. Bologna) per 6/0, 7/5. L’epilogo del torneo ha richiamato presso il campo “Centrale 2000” di viale Matteotti un centinaio di persone, richiamate anche dalla commemorazione di Daniele Boschetti, il presidente del comitato “Chi gioca alzi la mano” prematuramente scomparso lo scorso 20 febbraio. Erano presenti, fra l’altro, Luca Pancaldi, vice sindaco del comune di Bondeno, Emanuele Cestari, assessore allo sport, monsignor Marcello Vincenzi, parroco di Bondeno e la famiglia Boschetti, che ha collaborato attivamente e assiduamente alla realizzazione del torneo. Inevitabile, durante il cerimoniale conclusivo, qualche toccante riferimento al compianto vice presidente del T.C. Bondeno, ideatore peraltro della “24 ore” di tennis, in calendario fra una decina di giorni sul campo in terra rossa di viale Matteotti. “La famiglia Boschetti – ricorda la sorella Elisabetta – sentitamente ringrazia tutto il Tennis Club Bondeno per aver organizzato con tanto affetto e partecipazione il torneo under 16 di singolare maschile. Un particolare ringraziamento va al suo presidente, Gianni Zampieri, e all’istruttrice Federica Rossi, per quanto si sono prodigati nell’allestimento di questo bellissimo evento in ricordo di Daniele”